24 feb

“CHE NE PENSI DELL’ULTIMA EMISSIONE DEL BTP VALORE?”

Prima che io potessi aprire bocca, è arrivata la risposta dagli stessi interlocutori che mi avevano sottoposto la domanda, sempre la stessa, identica: “Sai, mi sembra buono!”

“Ah, sì? E in base a quali parametri?

Ah, aspetta, aspetta, aspetta, ci sono: l’ha detto il telegiornale! (cit. Jannacci)”

Eh già, lo stanno dicendo i telegiornali a reti unificate e, quindi, deve essere buono per forza!

E allora, caro risparmiatore, propongo un giochino a te che agogni questo imperdibile titolo, comprando il quale potrai non solo “andare in crociera”, ma potrai addirittura “iniziare il tuo futuro dal 26 febbraio” (data da me molto amata …) oppure “integrare stipendio o pensione in tutta tranquillità”: dovrai solo rispondere correttamente ad una delle domande presenti nel Questionario Mifid (do you konw?), sapendo di avere al tuo fianco il mitico Gerry Scotti.

La domanda è la seguente, con le tre opzioni successive di cui solo una corretta:  

Nell’ambito dei prodotti finanziari la previsione di rimborso del capitale a scadenza:

  1. Assicura la restituzione a scadenza del capitale investito solo se si verificano determinati eventi legati all’andamento dei mercati finanziari;
  2. Assicura la restituzione a scadenza del capitale investito, salvo fallimento o dissesto dell’emittente
  3. Assicura in ogni caso la restituzione del capitale investito anche prima della scadenza naturale del prodotto finanziario

Ok, Gerry ti vede un po’ in difficoltà e ti suggerisce di sfruttare il famoso “aiuto da casa”. 

"Sì, ma…chi chiamo? Ma certo, c’è mio cugGGino, quello che la sa lunga e che si diletta con il trading! Proviamo con lui.”

Dopo un po’ di giri arzigogolati e arrampicate sugli specchi, tuo cugGGino  ti ha confuso ancor di più le idee; e, allora, Gerry ti suggerisce di sfruttare l’opzione di eliminare il 50% delle risposte sbagliate.

Accetti il suggerimento ed il computer ti elimina la prima risposta; tiri un sospiro di sollievo, perché era una delle risposte che ritenevi più corretta, ma ora ne restano ancora due.

Vedendoti piuttosto titubante, Gerry ti ricorda che hai ancora l’opzione del pubblico da sfruttare e che non vale la pena rischiare. “Ma sì, dai, vediamo la risposta del pubblico.”

Gerry: “La risposta del pubblico è: 80% la terza, 20% la seconda”

Tu: “In mezzo a tutta questa gente ci saranno sicuramente risparmiatori che avranno investito almeno una volta in vita loro. Va bene, Gerry, accetto la risposta del pubblico”

Gerry: “E’ la tua risposta definitiva? L’accendiamo?”. – “Sì, Gerry, l’accendiamo”

Bene, se anche tu hai seguito il suggerimento del parco buoi e hai acceso i tuoi risparmi, sappi che la risposta è: “E bravo allo scemo!” (cit. Checco Zalone, con le dita della mano racchiuse che si muovono verso la bocca). SBAGLIATO, Non sei diventato milionario.

Non entro nel merito del funzionamento di un BTP, altrimenti per la stragrande maggioranza dei risparmiatori italiani ci vorrebbe il lettino dello psicologo, né ritengo giusto o sbagliato acquistare questo titolo.

Le domande che, invece, dovrebbero farsi i risparmiatori, sono: 

perché dovrei inserire nel mio portafoglio BTP Valore 2024? Quanto peserebbe nella mia diversificazione un titolo obbligazionario di un Paese con rating BBB, un gradino sopra al giudizio “spazzatura”, con il secondo debito pubblico più alto del mondo? Con un orizzonte temporale di 6 anni, c’è qualcos’altro sul mercato che possa avere un rapporto rischio/rendimento migliore di questa soluzione? Quali obiettivi potrò raggiungere con questo strumento finanziario? E, visto che i tassi ufficiali di sconto si muoveranno probabilmente all’ingiù, è il caso di comprare un BTP con scadenza più lunga?

Ma ad un MEF affamatissimo di collocamenti di titoli di Stato (oltre 400 miliardi di euro quest'anno) e alle banche e uffici postali che incassano lo 0,50% sul collocamento senza alcuna fatica, interessa poco della cultura e dell’educazione finanziaria dei risparmiatori; molto più facile e redditizio il ruolo del  croupier: RIEN NE VA PLUS!

Venghino, siòri, venghino!

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE